Seguici

Ciclismo

Longo Borghini Regina di Roubaix

Vittoria di prepotenza della campionessa italiana che si aggiudica la seconda edizione dell’inferno del Nord

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 1 min.

Vittoria in solitaria per la campionessa italiana Elisa Longo Borghini nella seconda edizione della Parigi Roubaix femminile. I 124,7 km dell’inferno del Nord “Rosa”, sono stati divorati dalle ragazze in 3h 10′ e 55”. Dopo l’Amstel e la Gand Wevelgem l’Italia mette la firma su un altra classica.

La corsa

Dopo i primi km di studio la gara s’ infiamma al km 10. Cinque atlete vanno in fuga: la statunitense Katie Clouse (Human Powered Health), la norvegese Amalie Lutro (Uno-X), l’olandese Leonie Bos (Parkhotel Valkenberg), la tedesca Tanja Erath (EF-Education) e l’azzurra Gaia Masetti (AG Insurance-NXTG). La fuga delle ragazze dura 50 km ed a 60 km dall’arrivo il gruppo ritorna compatto. A 30 km dalla fine, dopo la squalifica della campionessa del mondo Elisa Balsamo, l’azione decisiva della Longo, sul tratto di pavé numero 8. L’azzurra semina tutte le avversarie, raggiunge i 30 secondi di vantaggio e come Moser nel 1980 vince la Roubaix con la maglia di campione d’Italia. Al traguardo l’azzurra della Trek-Segafredo, ha preceduto la belga Lotte Copecky che ha vinto lo sprint delle inseguitrici Terza l’olandese Lucinda Brand.

Continua a leggere
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Giuliano Mellai | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.