Seguici

Cronaca & Spettacolo

Chiuso il Salone del Mobile di Milano

Le oltre 262.000 presenze alla 60° edizione raccontano la rinnovata forza catalizzatrice dell’evento

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 min.

Chiuso il Salone del Mobile di Milano 2022.

Si è conclusa domenica 12 giugno la 60° edizione del Salone del Mobile.Milano, ed è stato un vero successo! I brand espositori sono stati 2.175, di cui il 27% esteri, con 600 giovani designer. Registrate 262.608 presenze di visitatori in sei giorni, provenienti da 173 Paesi, anche se quasi totalmente assenti sono stati cinesi e russi che, invece, nel 2019 contavano più di 42.000 presenze. Il 61% di buyer e operatori di settore proveniva dall’estero. Molto presente anche la stampa, con oltre 3.500 i giornalisti accreditati da tutto il mondo.

“Questa edizione ha confermato il respiro internazionale della Manifestazione e la coesione della comunità del design”, ha commentato Maria Porro, Presidente del Salone del Mobile.Milano. “Un risultato importante che dimostra lo stato di salute e il contenuto valoriale del Salone del Mobile, a riprova di come la capacità di lavorare in squadra di un intero settore e del suo tessuto creativo e produttivo, possano produrre eccellenza, con grandi risultati anche in momenti complessi. È stato inoltre prezioso e irrinunciabile il contributo di ICE, che ci ha supportato nell’apertura verso nuovi mercati, ed è stato cruciale il ruolo del digitale che ci ha permesso di entrare in contatto con nuovi Paesi”.

Una conferma, dunque, di come l’arredamento di qualità trovi nel Salone la sua vetrina più importante a livello globale e quanto la Manifestazione sia in grado di attrarre talenti, raccontare creatività e progetti, essere un eccezionale luogo di incontro, scambio e condivisione di idee che producono lavoro e business. Quest’anno, l’attenzione alla componente sostenibile ha reso il Salone un palcoscenico internazionale per idee imprenditoriali e soluzioni tecnologiche capaci di contribuire alla tutela dell’ambiente, della casa e all’utilizzo più efficiente delle risorse, in linea con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite. Non si è trattato solo di parole: il pensiero green si è tradotto in realtà sia a livello di organizzazione e gestione della Manifestazione, sia a livello di ricerca e proposta di valore e di soluzioni concrete e già attuabili presentate da “Design with Nature”, dal SaloneSatellite e da moltissimi espositori.

“Fortissima è stata la voglia di essere di nuovo in presenza, ma anche di tornare a fare business nella vetrina di eccellenza del nostro saper fare, in cui il pubblico qualificato è stato il vero protagonista. Tanti gli ordini, con apertura a nuovi mercati e consolidamento di quelli tradizionali: il Salone ha confermato di essere una formula vincente da cui non si può prescindere”, ha dichiarato il presidente di FederlegnoArredo Claudio Feltrin, parlando a nome di una filiera che raccoglie 70mila imprese, con 294mila addetti, per un fatturato di quasi 50 miliardi di euro. “La casa intelligente, il rinnovo dei materiali, l’intreccio fra tradizione e innovazione puntando alla sostenibilità intesa sempre più come leva competitiva, sono stati la dimostrazione pratica di quanto le imprese abbiano continuato a investire in questi anni seppur così difficili, senza mai smettere di guardare al futuro con ottimismo”.

da comunicato stampa.

Il nostro video:

https://www.youtube.com/watch?v=gpAmHm_ON_Y

La nostra galleria fotografica su fb: https://www.facebook.com/oggisport.it/photos/6010000712348527

Continua a leggere
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Giuliano Mellai | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.