Seguici

Premier League

Bum Bum Manchester United

I Red Devils vincono con merito 2-0 all’Old Trafford contro il Tottenham di Conte, e si portano a 19 punti in classifica.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 4 min.

Vince meritatamente 2-0 il Manchester United, all’Old Trafford, contro il Tottenham di Conte. Red Devils al quinto posto in classifica con 19 punti, si portano a -4 dagli Spurs. Gli uomini di Conte non riescono a tener testa alla voglia e all’agonismo dei padroni di casa, perdono tutti i duelli a centrocampo e non subiscono un passivo peggiore solo grazie al portiere Lloris, grande protagonista e migliore dei suoi, che salva la sua porta in almeno sei occasioni.

Solo panchina per Cristiano Ronaldo, che va negli spogliatoi in polemica con il tecnico prima del 90′. Ten Hag si affida al tridente offensivo Antony-Fernandes-Sancho a sostegno di Rashford. Solito 3-5-2 per Conte con Bissouma in posizione da playmaker, Peresic a sinistra e la coppia Kane-Son in avanti. Parte bene il Manchester che riesce ad eludere la pressione ospite con giocate di prima e triangolazioni veloci, trovando poi spazi liberi per andare in profondità. Tre occasioni nei primi dieci minuti per i Red Devils: due volte Antony ed una Fred impensieriscono Lloris, che riesce in due volte a deviare in angolo, e per l’ultima si affida al palo esterno alla sua destra.

Entrambe le formazioni portano il pressing molto alto per non far giocare gli avversari, ma allo United riesce meglio mettendo in difficoltà gli uomini di Conte, che si trovano a volte a difendere in otto nella propria area di rigore. I padroni di casa giocano bene e creano diverse occasioni, con Lloris migliore dei suoi.  Prima Rashford in diagonale servito in verticale da Fred, poi Fernandes potente ma centrale su punizione, infine Shaw al volo servito da Dalot. Tutti trovano l’opposizione dell’estremo Spurs a dire di no. Sei calci d’angolo a zero sono la dimostrazione degli interventi del portiere francese ospite. Il Manchester è più lesto nel recupero palla, arriva sempre prima sulle seconde palle, sembra avere più ”fame” di voler vincere la gara. Attento in fase difensiva e pericoloso in avanti. Soffre il Tottenham, ma nel primo tempo la difesa tiene, e addirittura Kane va vicino al vantaggio su contropiede con assist di Doherty. Respinge De Gea. Si va al riposo sullo 0-0.

Pronti e via nella ripresa ed il Manchester passa: al 46’ errore di Dier e recupero palla Red Devils sulla trequarti, palla a Sancho che serve l’accorrente Fred. Deviazione involontaria di Davies sul tiro e palla in rete. 1-0. Due minuti e Lloris deve superarsi su Rashford con la mano di richiamo, salvando i suoi dal raddoppio. Al 49’ si fa vedere anche il Tottenham con tentativo di Kane dal limite. Palla larga.

Soprattutto in mezzo al campo, gli uomini di ten Hag sono pronti a chiudere ogni linea di passaggio degli ospiti, per interrompere le trame di gioco e recuperare palla. Ottima la prova dei due mediani Casemiro e Fred. Imprecisi gli Spurs, complice la pressione costante del Manchester sui portatori di palla. Al 68’ goal stupendo di Bruno Fernades per il raddoppio del Manchester United: Antony si accentra da destra e serve in mezzo, ci prova Fred contrato da Dier, e Bruno Fernandes di controbalzo la piazza di esterno destro a giro alle spalle dell’incolpevole Lloris. E’ il 2-0 per gli uomini di Ten Hag. Che non si fermano e continuano a creare pericoli, ma di fronte trovano un Lloris in serata di grazia. Prima Antony, il cui tiro da fuori viene bloccato, poi altro miracolo del portiere ospite su Rashford che supera Dier in area e tira fortissimo. Super intervento e palla in angolo. Primo cambio della gara al minuto 76’, quando Antony lascia spazio a McTominay per il Manchester e si vede la rotazione del tridente offensivo con Fernandes a destra, Fred sotto punta e Sancho a sinistra. Per gli ultimi dieci minuti Conte ne cambia tre: dentro Lucas Moura, Sanchez e Sessegnon. La situazione non cambia. Anche Ten Hag ne cambia altri due ma non ci sono altre emozioni.

Netta vittoria del Manchester United che ci mette testa, gamba e cuore anche oltre quello che dice il punteggio. Tottenham senza idee e senza grinta in mezzo al campo, soffre l’attenzione e la pressione dei padroni di casa e non riesce praticamente mai ad entrare in partita.

 

Tabellino:

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Dalot, Varane, Martinez, Shaw; Casemiro, Fred; Antony, Fernandes, Sancho; Rashford. All. Ten Hag.

TOTTENHAM (3-5-2): Lloris; Romero, Dier, Davies; Doherty, Bentancur, Bissouma, Hojberg, Perisic; Son, Kane. All. Conte.

ARBITRO: Hooper

MARCATORI: 46’ Fred (M); 68’ Fernandes (M);

AMMONITI: 51’ Casemiro (M);

ESPULSI: –

Continua a leggere
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Giuliano Mellai | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.