Seguici

Serie A

Roma-Empoli 7-0!

Segnale forte della formazione di Mou al campionato, come a voler dire “Ci siamo anche noi”. Punizione forse eccessiva per l’Empoli, che rimane ultimo a 0 punti e 0 goal fatti.

Pubblicato

il

La stagione della Roma è finalmente iniziata. La squadra di Mourinho vuole dimostrare che la classifica è bugiarda, che quell’”1” nella casella dei punti è frutto del caso e della sfortuna. Vittoria roboante. In vantaggio dopo meno di un minuto, raddoppia subito dopo, gioca con una voglia matta di provare a tutti (e soprattutto a sé stessa) di meritare i piani alti della classifica. Buona la manovra, rapida, fluida, gestione del pallone intelligente alla ricerca dello spazio e dell’uomo libero. Grinta, pressing, corsa e tutti a disposizione dei compagni. Un primo tempo quasi perfetto. La regia di Paredes finalmente è all’altezza dei suoi tempi migliori. L’Empoli dopo 25’ cambia modulo, con Cambiaghi sulla trequarti, e in fase difensiva a seguire proprio l’argentino. Qualche piccola miglioria in chiave tattica si vede, ma poi l’autorete di Grassi taglia le gambe, e la prima frazione si chiude con i toscani sotto di 3 goal.

Ripresa a ritmi lenti finché Dybala non decide di mostrare tutta la sua qualità, con un goal in percussione dribblando avversari, ed una traversa su calcio piazzato. Partita finita? Tutt’altro. La Roma ne fa altri 3, schiacciando un Empoli inerme e rassegnato al proprio destino. Solo un palo di Baldanzi per gli ospiti. Per i giallorossi invece un eurogoal dalla distanza di Cristante, la prima di Lukaku all’Olimpico e la testata di Mancini. Bene la Roma, Empoli ancora ultimo a zero punti e zero goal fatti.

 

GLI SCHIERAMENTI

Mourinho è alla ricerca di punti per muovere la classifica. 3-5-2 con Mancini-Ndicka-Llorente in difesa, Kristensen e Spinazzola sugli esterni, con Cristante e Renato Sanches mezzali e Paredes in regia; davanti la coppia Lukaku-Dybala.

Zanetti ha bisogno di dare una scossa dopo le 3 sconfitte consecutive. 4-3-3 con Bereszynski e Pezzella terzini, e Walukiewicz con Luperto centrali; i tre in mediana sono Fazzini e Maleh con Grassi in mezzo; tridente offensivo con Mattia Destro supportato da Cancellieri e Cambiaghi.

 

LA PARTITA

 

Primo tempo

Pronti e via e rigore per la Roma. Cross da destra di Kristensen, mani di Walukiewicz. Tira Dybala, esecuzione perfetta, 1-0 al 2’.

Il vantaggio di Dybala è una mazzata, soffre la squadra di Zanetti, la Roma palleggia da una parte all’altra alla ricerca della superiorità sul lato debole. Al 7’ raddoppia Sanches. E’ lui che serve Kristensen a destra. Assist in mezzo, inserimento del portoghese che di testa batte Berisha. 2-0 e Empoli tramortito. Cristante segue Maleh, Paredes non molla Grassi, la Roma non vuole far rientrare l’Empoli che prova timidamente a rialzare la testa. Ma è la Roma a far girar bene la palla, c’è sintonia tra i giallorossi, forti del doppio vantaggio. Al 18’ Paredes direttamente da calcio d’angolo sfiora il goal olimpico. Solo il palo a dire di no. Buona la prova del regista argentino. L’Empoli non riesce a marcarlo, almeno fino alla mezz’ora. Colpo di testa alto di Cristante al 21’.

L’Empoli ci prova da fuori, senza risultato. Zanetti chiede a Cambiaghi di rimanere sotto punta, e in fase difensiva di coprire su Paredes. 4-2-3-1 per gli ospiti. Occasione per i toscani al 33’, dopo una respinta della difesa di casa Grassi dal limite spara alto. La fortuna oggi sorride alla formazione di casa. Al 34’ Lukaku fa la sponda per Cristante. Rimpallo con Bereszynski che colpisce Grassi. La palla supera Berisha ed è 3-0.  Al 45’ rasoterra da fuori di Bereszynski. Rui Patricio in angolo.

 

Ripresa

Doppio cambio in apertura per l’Empoli. Dentro Ismajli e Bastoni. Cambio anche nella Roma: Bove per Sanches.

L’Empoli accenna ad una pressione, ma la Roma imposta con ordine e calma, addormentando la partita. Al 10’st si accende Dybala e cala il poker. Entra in area, supera due difensori e mette a sedere Berisha, 4-0. Non contento, colpisce anche una traversa al 14’st su punizione. Dopo un’ora di gioco dentro Baldanzi e Caputo per Cancellieri e Destro. Al 18’st standing ovation per Dybala. Al suo posto Belotti.

Squillo empolese al 20’st con Caputo di testa, ma Rui Patricio c’è. Al 21’st Baldanzi da fuori. Palo. Al 34’st missile di Cristante da lontano. Palla sotto l’incrocio e manita della Roma. 5-0. Al 37’st arriva finalmente l’ora di Lukaku. Contropiede di Belotti per il belga che da solo batte ancora Berisha. 6-0 e l’Olimpico esplode di gioia. Non è finita, però. Mancini da sviluppi di angolo su assist di tacco di Cristante fa 7-0 al 40’st. Punizione forse eccessiva per la compagine di Zanetti.

 

Tabellino

ROMA (3-5-2): Rui Patricio 6; Mancini 6, Llorente 6, Ndicka 6; Kristensen 6,5, Cristante 7, Paredes 6,5 (30’st Pagano sv), Sanches 6,5 (1’st Bove 6,5), Spinazzola 6 (39’st Azmoun sv); Lukaku 6,5 (38’st El shaarawy sv), Dybala 7,5 (18’st Belotti 6). All.: Mourinho

EMPOLI (4-3-3): Berisha 5; Bereszynski 5, Walukiewicz 4,5 (1’st Ismajli 5), Luperto 5, Pezzella 5,5; Fazzini 5,5 (1’st Bastoni 5), Grassi 5, Maleh 5; Cancellieri 5 (15’st Baldanzi 5,5), Destro 5 (15’st Caputo 5,5), Cambiaghi 5,5. All.: Zanetti.

ARBITRO: Sacchi di Macerata

MARCATORI: 2’ rig. Dybala (R); 7’ Sanches (R); 34’ aut. Grassi (R); 10’st Dybala (R); 34’st Cristante (R); 37’st Lukaku (R); 40’st Mancini (R);

AMMONITI: 38’ Dybala (R); 39’ Sanches (R); 39’ Cancellieri (E); 13’st Maleh (E);

ESPULSI:

NOTE:

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Leonardo De Lauretis | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.