Seguici

Cronaca & Spettacolo

Il cane GÜNTHER VI è l’animale più ricco del mondo

Il pastore tedesco GÜNTHER VI è al 1° posto nella classifica di All About Cats The Ultimate Pet Rich List ripresa in tutto il mondo

Pubblicato

il

cane
foto Netflix (Parole & Dintorni)
Tempo di lettura: 2 min.

Secondo la classifica The Ultimate Pet Rich List di All About Cats ripresa dai principali siti di informazione internazionali tra cui Forbesl’animale più ricco al mondo è italiano! Il suo nome corrisponde a Günther VI, pastore tedesco beneficiario del Günther Trust, che gestisce il patrimonio e la fortuna del cane.

Nella classifica sono presenti anche Olivia Benson, il gatto di Taylor Swift, e Sadie, Sunny, Lauren, Layla e Luke, nonché i cani di Oprah Winfrey.

Günther VI discende da una stirpe baciata dalla fortuna e indicata nelle volontà contessa tedesca Carlotta Von Liebenstein. Fu lei a indicare come beneficiario della sua immensa fortuna Günther III, adottato dalla nobildonna durante un soggiorno in Toscana. Colpita dal nome dell’animale, lo stesso del figlio morto precedentemente in un incidente stradale, la contessa ha vissuto gli ultimi anni di vita con il benamato pastore tedesco e, alla sua morte, ha intestato tutto a un trust (un fondo fiduciario per il trasferimento dei beni agli eredi che determina chi sarà responsabile dell’amministrazione, chi ne trarrà beneficio e le regole e le condizioni per l’utilizzo del denaro) che designa il cane e la sua stirpe come unici eredi. Il patrimonio è gestito dalla Günther Trust, che è anche responsabile della cura della stirpe Günther.

Nei passati 30 anni, il discendente Günther IV è entrato nel Guiness World Record come il cane più ricco del mondo, ha acquistato la villa di Madonna a Miami – detenuta dal braccio operativo del Trust, la Günther Corporation, per oltre 21 anni – ed è stato Presidente e proprietario di importanti squadre di calcio italiane. La storia di Günther IV, del Trust e della Corporation è stata recentemente e parzialmente raccontata nella docuserie Netflix “I milioni di Günther” con particolare attenzione alle vicende di Maurizio Mian, alle cui cure il cane è affidato.

La Günther Corporation è attiva dagli anni ’90 e ha una voce dedicata sulla versione internazionale di Wikipedia. Tra le numerose attività svolte per realizzare le volontà dell’omonimo Trust, dalla serie Netflix emergono una serie di esperimenti – probabilmente al di fuori dei limiti etici previsti dalla scienza ufficiale – che hanno coinvolto alcuni giovani attentamente selezionati, fatti interagire tra loro, stimolati e attentamente monitorati.

L’ultima impresa nota della Corporation è la partecipazione alla produzione del brano “Real Sassy” del cantante svedese Günther – noto a livello internazionale per la sua hit “Ding Dong Song” – annunciata come l’inizio di una collaborazione a 360°. E chissà se prima o poi, grazie a questa collaborazione, vedremo il cantante Günther a spasso con il cane Günther!

Comunicato stampa: Parole & Dintorni (foto su concessione al comunicato stampa da Netflix).




Dove trovare Oggi Sport Notizie:




Pubblicità

Facebook

ACF Fiorentina ac milan ac monza AIA Altro Calcio Ascoli Calcio 1898 AS Roma atalanta basket calcio femminile Calcio Internazionale calciomercato champions league conferenza stampa Coppa Italia curiosità Designazione Arbitrale Europa League evidenza Frosinone Giudice Sportivo Hellas Verona Inter FC inzaghi italia Juventus FC news numeri pallavolo press conference Programma Gare Qatar 2022 Risultati roma scherma Serie A Serie B serie C serie D spalletti SSC Napoli ss lazio Tennis US Cremonese volley

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Leonardo De Lauretis | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.