Seguici

Serie A

Pareggio a reti bianche in Lazio-Napoli

Lazio-Napoli finisce 0-0, partita bloccata tatticamente con poche emozioni. Forse un’occasione persa per la Lazio, mentre il Napoli ritrova definitivamente solidità col nuovo schieramento tattico e la difesa a tre

Pubblicato

il

Lazio Napoli

La Lazio pareggia all’Olimpico contro il Napoli 0-0, portandosi a 34 punti in classifica a due lunghezze dal quarto posto dell’Atalanta, e una gara da recuperare.

 

Mettersi subito alle spalle le delusioni di Supercoppa, questo l’imperativo di Lazio-Napoli.

Nel primo tempo squadre attente, pochissimi spazi, frazione parca di emozioni. L’importanza della partita è direttamente proporzionale alla concentrazione messa da entrambe le formazioni in chiave tattica. Estrema.

Il Napoli chiude tutte le linee di passaggio, fa densità nel mezzo, è presente ovunque nel campo. La Lazio palleggia alla ricerca di uno spunto, ma l’unica occasione è su una palla recuperata sulla trequarti. Il giro palla degli uomini di Sarri è lento e sempre in orizzontale. Solo Isaksen prova a impensierire Gollini.

Ripresa col brivido di Castellanos in apertura, ma in fuorigioco, poi una gara che non fornisce particolari emozioni. Resta bloccata tatticamente, molto bene le squadre in fase di non possesso, meno in fase di proposta di gioco. Qualche conclusione da fuori, alcuni potenziali pericoli su calcio piazzato, poco più. Forse un’occasione persa per la Lazio, mentre il Napoli può ritenersi soddisfatto perché con il nuovo schieramento sembra aver ritrovato una solidità che non si vedeva da tempo.

 

LE SCELTE DI SARRI E MAZZARRI

Come anticipato alla vigilia, squadre in emergenza soprattutto in attacco.

Sarri sceglie Cataldi in cabina di regia con Luis Alberto e Guendouzi, in avanti Isaksen e Felipe a sostegno di Castellanos. Dietro Romagnoli e Gila guideranno la difesa, con Lazzari e Marusic a fingere da terzini.

Mazzarri si affida a Raspadori in avanti supportato da Politano e Zielinski. A centrocampo Demme e Lobotka in mezzo, con Di Lorenzo e Mario Rui sugli esterni. Dietro il trio Ostigard, Rrahmani e Juan Jesus.

 

LA PARTITA

 

Primo tempo

Demme prende Cataldi, Politano e Zielinski stazionano tra le linee biancocelesti. In fase di non possesso il Napoli è schierato col 5-4-1 con maglie strettissime. La Lazio concede il primo palleggio ai 3 difensori partenopei, ma non vuole offrire soluzioni a Raspadori e compagni, mantenendo la linea difensiva altissima. Al 13’ buon recupero Lazio che porta Isaksen a tirare dal limite. Fuori.

La Lazio palleggia con pazienza, alla ricerca del varco giusto, che però il Napoli non concede difendendo con ordine, riempiendo tutti gli spazi, non permettendo ai padroni di casa una manovra fluida o una verticalizzazione. Si sveglia Isaksen al 42’ con un tiro potente da lontano. Alto.

 

Ripresa

Pronti e via e Castellanos segna in rovesciata, ma in fuorigioco. Tante imprecisioni, diversi errori tecnici in impostazione da parte di entrambe le squadre. Al 15’ entra Gaetano per gli ospiti. 3-5-1-1 con Politano a supporto di Raspadori. AL 20’st lampo di Cataldi, tiro rasoterra dai 25 metri. A lato di poco. Sugli sviluppi di calcio d’angolo Gaetano prova l’eurogoal al volo. Fuori. Si fa vedere il Napoli, Sarri correi ai ripari. Al 26’st entra Pellegrini, Marusic passa a destra.

Occasione Lazio al 30’st: ripartenza veloce di Isaksen che entra in area e serve Castellanos, tentativo di tacco. Recupero straordinario di Ostigard a Gollini battuto, si resta sullo 0-0. Vecino per Guendouzi nella Lazio, cambio anche per il Napoli al 34’st: dentro Ngonge e Mazzocchi. Altri cambi: dentro Lindstrom e Dendoncker per il Napoli, Rovella e Pedro per la Lazio. Al 43’st buona palla per la testa di Vecino, Juan Jesus ripiega. Spinge nel finale la Lazio, che prova a prendersi i tre punti. Niente da fare, triplice fischio di Orsato per lo 0-0 finale.

 

Tabellino

LAZIO (4-3-3): Provedel 6; Lazzari 5,5 (26’st Pellegrini sv), Gila 6, Romagnoli 6, Marusic 6; Guendouzi 6 (31’st Vecino sv), Cataldi 5 (39’st Rovella) sv, Luis Alberto 5,5; Isaksen 6 (39’st Pedro sv), Castellanos 5,5, Felipe Anderson 5,5. All.: Sarri.

NAPOLI (3-4-2-1): Gollini; Ostigard, Rrahmani, Juan Jesus; Di Lorenzo, Lobotka, Demme, Mario Rui; Politano, Zielinski; Raspadori. All.: Mazzarri.

ARBITRO: Orsato di Schio

MARCATORI:

AMMONITI: 4’st Demme (N); 10’st Romagnoli (L); 24’st Gila (L); 37’st Cataldi (L); 45’+5 st Ostigard (N);

ESPULSI:

NOTE:

 

 

Fin qui il cammino della Lazio in campionato:

 

Lecce-Lazio

Lazio-Genoa

Napoli-Lazio

Juventus-Lazio

Lazio-Monza

Lazio-Torino

Milan-Lazio

Lazio-Atalanta

Sassuolo-Lazio

Lazio-Fiorentina

Bologna-Lazio

Lazio-Roma

Lazio-Cagliari

Verona-Lazio

Lazio-Inter

Empoli-Lazio

Lazio-Frosinone

Udinese-Lazio

Lazio-Lecce




Dove trovare Oggi Sport Notizie:




Pubblicità

Facebook

ACF Fiorentina ac milan ac monza AIA Altro Calcio Ascoli Calcio 1898 AS Roma atalanta basket calcio femminile Calcio Internazionale calciomercato champions league conferenza stampa Coppa Italia curiosità Designazione Arbitrale Europa League evidenza Frosinone Giudice Sportivo Hellas Verona Inter FC inzaghi italia Juventus FC news numeri pallavolo press conference Programma Gare Qatar 2022 Risultati roma scherma Serie A Serie B serie C serie D spalletti SSC Napoli ss lazio Tennis US Cremonese volley

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Leonardo De Lauretis | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.