Seguici

Champions League

Inzaghi la vince con la forza cambi: all’Inter il primo round contro l’Atletico Madrid

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 min.

“Simone Inzaghi alè, oh oh” canta la Curva Nord a fine partita. Sì, perché mai come questa è la sua vittoria arrivata con la forza della pazienza, delle scelte e della panchina. L’Inter si aggiudica l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro l’Atletico Madrid, grazie alla rete arrivata a dieci minuti dal termine di Marko Arnautovic. Per l’austriaco la porta sembrava stregata con tre grandissime occasioni sprecate nel secondo tempo, ma la più importante – o la più facile – l’ha buttata dentro facendo esplodere San Siro. La vittoria di Simone Inzaghi dunque sì, perché essenzialmente il match è cambiato con l’ingresso in campo di Dumfries che ha dato alla squadra la spinta che serviva. Unica nota stonata è l’infortunio di Thuram, uscito a fine primo tempo per una contrattura all’adduttore destro. Andiamo a scoprire le pagelle di Inter-Atletico Madrid.

Primo tempo

L’abito che indossa San Siro è sempre meraviglioso, ma nelle notti europee è qualcosa di difficile da descrivere. Al tifo caldissimo del popolo nerazzurro si aggiunge anche il calore dei numerosissimi spagnoli, che animano il terzo anello. E poi c’è lo spettacolo in campo. Sì, perché Inter ed Atletico Madrid fin dai primi minuti giocano ad una qualità altissima. Un po’ a folate. In degli spezzoni sono i nerazzurri ad inserire il pilota automatico con quella costruzione rapida, veloce, a memoria che sta facendo la differenza in campionato: manca però sempre l’ultima giocata che in Serie A non sbagliano mai. La squadra di Simeone è camaleontica, si adatta a molte situazioni di gioco con grande attenzione, anche se qualche buco lo lasciano in difesa. In quel caso poi in difesa c’è Witsel, che gioca una prima mezz’ora di spessore e salva almeno 3 occasioni pericolose, L’Atleti si accende soprattutto quando Grizmann prende palla ma Llorente non è Morata, l’assenza dell’ex attaccante della Juventus si fa sentire eccome. La prima grande occasione è per l’Inter al 35′, con il classico cross dalla trequarti di Barella per il taglio sul primo palo di Lautaro che anticipa Gimenez ma di testa non riesce a battere Oblak. Questa è la miccia che fa scatenare un mini assedio Inter con tre possibili occasioni, di cui due sventate da Gimenez ed un tiro centrale di Lautaro.

Secondo tempo

All’inizio della ripresa c’è una tegola per Simone Inzaghi: Markus Thuram viene sostituito al termine del primo tempo per Arnautovic a causa di una contrattura all’adduttore destro. Al 49′ l’allenatore nerazzurro attiva il joystick dalla panchina: Pavard in fase d’impostazione serve Lautaro che si viene a prendere il pallone, si gira ed allarga per Dimarco il quale serve sul secondo palo Arnautovic. L’austriaco in scivolata non trova la porta. Dieci minuti più tardi Lino scende sulla sinistra, dribbla Darmian, scambia con De Paul che lo mette davanti la porta ma calcia a lato. Al 63′ altra grandissima occasione per l’Inter ancora con Arnautovic, mandato in porta da Lautaro, non trovando la porta col pallone sopra la traversa. Simone Inzaghi svolta il match con l’ingresso in campo di Dumfries, che sulla destra dà una spinta importantissima. San Siro spinge, Arnautovic sbaglia un altro gol ma si sente nell’aria che qualcosa sta per cambiare. All’80’ Frattesi approfitta di un errore di Reinildo e lancia Lautaro in profondità, che entra in area e calcia trovando la respinta di Oblak. La palla resta lì e Arnautovic, dopo tanti errori, la mette in rete! Morata ha sulla testa l’opportunità di pareggiare poco dopo, ma il pallone si spegne a lato.

Andiamo a scoprire le pagelle di Inter-Atletico Madrid.

Le pagelle di Inter-Atletico Madrid

INTER (3-5-2): Sommer 6; Pavard 6,5, De Vrij 6, Bastoni 7; Darmian 5 (dal 70′ Dumfries 7,5), Barella 7, Calhanoglu 6,5, Mkhitaryan 5,5 (dal 72′ Frattesi), Dimarco 6 (dal 70′ Carlos Augusto 6); Thuram 5,5 (dal 46′ Arnautovic 7), Lautaro 7,5 (dall’88’ Sanchez sv). Allenatore: Simone Inzaghi 7,5.
ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak 6,5; Witsel 6, Gimenez 6,5 (dal 46′ Savic 6), Hermoso 5,5 (dal 68′ Reinildo 5); Molina 5,5 (dal 68′ Barrios 6), Koke 6, Saul 5,5 (dal 54′ Morata 5,5), De Paul 6,5, Lino 6,5; Llorente 5, Griezmann 6,5 (dal 78′ Correa sv). Allenatore: Diego Simeone 6.




Dove trovare Oggi Sport Notizie:




Pubblicità

Facebook

ACF Fiorentina ac milan ac monza AIA allegri Altro Calcio Ascoli Calcio 1898 AS Roma atalanta basket calcio femminile Calcio Internazionale calciomercato champions league conferenza stampa Coppa Italia curiosità Designazione Arbitrale Europa League Frosinone Giudice Sportivo Hellas Verona Inter FC inzaghi italia Juventus FC Nazionale news numeri pallavolo press conference Programma Gare Qatar 2022 roma scherma Serie A Serie B serie C serie D spalletti SSC Napoli ss lazio Tennis US Cremonese volley

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it iscritto al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022 | Editore: Associazione ERASMUSTE Sede legale via Balzarini 1 c/o UNITE - 64100 Teramo e-mail: teramo@esn.it | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Presidente: Leonardo De Lauretis | CF: 92030830670 | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.